NetCet

NET CET  – NEtwork for the conservation of sea Turtles and CETaceans in the Adriatic

Progetto volto allo sviluppo e all’attuazione di una strategia comune per la conservazione delle tartarughe marine e dei cetacei nell’Adriatico attraverso una cooperazione regionale.

Supporto tecnico-scientifico al Comune di Venezia (Settore Politiche Internazionali e Comunitarie e Direzione Ambiente e Politiche Giovanili) nell’ambito della redazione della proposta progettuale per il progetto NETCET (Programma: IPA Adriatico Cross Border Cooperation).

Il Progetto è finanziato nell’ambito del Programma IPA Adriatic CBC e vede la partecipazione di 13 partner di 5 paesi diversi che si affacciano sull’Adriatico: Italia, Slovenia, Croazia, Montenegro e Albania.

Obiettivo generale del Progetto è lo sviluppo di strategie comuni  per la conservazione di cetacei e tartarughe marine nell’Adriatico attraverso la cooperazione regionale.
Il Progetto mira quindi a rafforzare la capacità istituzionale e la cooperazione delle istituzioni coinvolte nelle attività di conservazione di queste specie nell’Adriatico oltre a  stabilire attività coordinate dimonitoraggio a lungo termine.

NETCET vuole inoltre rafforzare le capacità tecniche per il recupero, il trattamento e la riabilitazione delle tartarughe marine, sensibilizzare gli attori locali sulla presenza di questi animali, sviluppare strategie comuni di conservazione, elaborare/aggiornare i piani di azione nazionali. Le operazioni di recupero e trattamento delle tartarughe marine ferite sulla nostra costa prevedono la creazione di un Centro di Primo Soccorso al Lido, presso il Centro Soggiorno Morosini, che il Comune gestirà con il supporto del Museo di Storia Naturale di Venezia (FMCV). Simili centri di recupero verranno realizzati nei territori degli altri partner di progetto e saranno funzionali ad attività educazione per i cittadini, in relazione alle situazioni di rischio per le popolazioni di cetacei e tartarughe marine che abitano il nostro mare.

Translate »