Le Tegnue

Le tegnue sono delle conformazioni rocciose sviluppatesi nei fondali marini dell’alto Adriatico. Questi bio-sedimenti sono simili alle barriere coralline e per queste vengono anche chiamate barriere coralline adriatiche[1]. Particolarmente presenti soprattutto al largo delle coste del Lido di Venezia, Pellestrina, Cavallino-Treporti e Chioggia..

Punti di Immersione

VE01 (Tegnùa del C.S. Padova – P213) UTM32 WGS84 5004954N 304857E

45° 10.264′ N

12° 30.999′ E

L’affioramento roccioso costituisce un piccolo complesso esteso per circa 80 metri in direzione Nord-Sud. Le rocce più elevate giungono i 23 metri di profondità mentre il fondale circostante, sabbioso, raggiunge i 26 metri di profondità. La boa di ormeggio è situata 10 metri a Sud-Ovest delle rocce.

VE02 (Tegnùa del C.S. Chioggia – MR08) UTM32 WGS84 5011613N 302922E

45° 13.825′ N

12° 29.365′ E

Si tratta di un vasto complesso di affioramenti rocciosi che si estendono su un’area quadrangolare di circa 100 metri per lato.

VE03 (Tegnùa del Sub Team Mestre – P204) UTM32 WGS84 5009730N 294575E

45° 12.665′ N

12° 23.038′ E

L’affioramento roccioso fa parte del complesso principale e più esteso delle Tegnùe di Chioggia, si estende per molte centinaia di metri in direzione Nord-Sud ed appare in molti tratti come una doppia cordigliera. Le rocce più elevate giungono i 17 metri di profondità mentre il fondale circostante, fangoso, raggiunge i 21 metri di profondità. La boa di ormeggio è situata 20 metri a Ovest delle rocce.

VE04 (Tegnùa del Delta Sub Adria – AL06) UTM32 WGS84 5008754N 297475E

45° 12.189′ N

12° 25.275′ E

L’affioramento roccioso fa parte di un complesso molto vasto che si estende per circa 400 metri in direzione NO-SE ed appare con grossi blocchi separati da pochi metri di detrito e sedimento. Le rocce più elevate giungono i 20 metri di profondità mentre il fondale circostante, sabbioso-fangoso, raggiunge i 24 metri di profondità. La boa di ormeggio è situata 10 metri a Est delle prime rocce.

VE05 (Tegnùa del Aquaclub Cittadella Nautilus TC1) UTM32 WGS84 5009874N 294869E

45° 12.749′ N

12° 23.259′ E

L’affioramento roccioso fa parte di un complesso principale delle Tegnùe di Chioggia di cui rappresenta l’estremità di una propaggine che si raccorda col sito P204 (Sub Team Mestre). Il fondale circostante ha una profondità di circa 20 metri mentre le rocce raggiungono profondità inferiori a 17 metri. Le rocce assumo una caratteristica disposizione a forcella, al centro della quale è stata collocata la boa di ormeggio. Le rocce poi si sviluppano in direzione O-NO.

VE06 (Tegnùa del Delfino Bianco – Free Diver TM1) UTM32 WGS84 5008951N 296275E

45° 12.275′ N

12° 24.355′ E

L’affioramento roccioso fa parte di un complesso isolato ma vasto circa 40’000 m quadri. L’area rocciosa più interessante si trova sul versante SE dove le pendenze sono più ripide e dove è stata posizionata la boa. Il fondale circostante ha una profondità di circa 20 metri mentre le rocce raggiungono profondità di circa 17 metri nei punti più elevati.

Translate »